Thierry Mugler contro Balmain: l’ultima collezione è troppo ispirata?

Manfred Thierry Mugler, direttore e creatore dell’omonima casa di moda francese è molto arrabbiato. E la vittima della sua ira è la nuova collezione di Balmain, sulle passerelle in queste ore a Parigi per la settimana della moda nella capitale d’oltralpe.

I modelli presentati dalla casa di moda fondata da Pierre Balmain avrebbero la colpa di essere molto simili ad alcuni modelli già proposti da Mugler negli anni passati. A mostrare il confronto fotografico è proprio Thierry, attraverso il suo profilo Instagram.

DoMr5T8XcAAacX0.jpg-large

Il primo scatto mette a confronto un modello presentato da Balmain poche ora fa e un modello di Mugler risalente a ben ventotto anni fa. Unica differenza? Il colore. Per il resto la fantasia è pressoché identica. Ma non è l’unico caso e Mugler non ha esitato a mostrare i paragoni tra le sue creazioni e quelle di Balmain.

 

No comment! Davvero? Sul serio? Probabilmente è un tributo! arriva a chiedersi lo stilista. Volano stracci a Parigi. Come reagirà alle provocazioni Balmain?

 

Annunci

Jennifer Lopez è ancora mozzafiato su Paper di Settembre

  Sembra davvero che il tempo si sia fermato per Jennifer Lopez, superstar mondiale che all’alba dei 47 anni si lascia ancora apprezzare per una forma fisica è una bellezza che farebbero impallidire la ventenne più devota al fitness.

Uscirà il prossimo mesi negli States un numero speciale del mensile di tendenza Paper che la vede in copertina e protagonista di un gustoso servizio all’interno. JLo posa con Oliver Rousteing, direttore creativo della maison parigina Balmain, che cura il look della cantante in questo shooting.

   

    
    
 

Jeremy Scott ridisegna la statuetta degli MTV Video Music Awards

Nuova scommessa vinta per Jeremy Scott, indiscutibilmente stilista dell’anno, chiamato a reinventare col suo stile pop ed eccentrico il Moonman, la statuetta che si consegna ai vincitori degli MTV Video Music Awards, in programma per la prossima settimana e condotti da Miley Cyrus.

La nuova statuetta è ovviamente tutta colorata, con una collana raffigurante il simbolo della pace e indossa le celebri scarpe con le ali disegnate da Scott per Adidas qualche collezione fa. Il logo di MTV anche ne è uscito colorato coi colori della TV in panne.  

    

#divasmix: Katy Perry per il Natale H&M, Sam Smith testimonial Balenciaga, Beyoncé nuda per l’Oscar

Vagonata di notizie dal mondo pop, soprattutto sul versante del fashion. Continua inarrestabile l’influenza che la musica pop esercita sulla moda, così tanto che non è difficile imbattersi in star mondiali prestate a scatti promozionali per grandi boutique, come è stato per Cher – musa di Marc Jacobs – o, negli ultimi mesi, Madonna, Rihanna, Katy Perry e Miley Cyrus per la collezione di Jeremy Scott di Moschino.

L’ultima in ordine di tempo ad aver annunciato una collaborazione con un brand internazionale è Katy Perry. Marchio extra-lusso? Niente affatto: la nuova reginetta del pop americano ha collaborato alla creazione della linea invernale (nel particolare natalizia) di H&M, la linea svedese di stores di linea cheap capillarmente aperta in ogni angolo del globo.
La collaborazione è stata commentata così dalla cantante: «H&M è sempre stato uno dei posti in cui ho iniziato a coltivare il mio stile personale. Uno dei motivi per cui amo le feste è che ci si può vestire in modo carino e comodo e da H&M si possono trovare proposte per tutti».
Gli scatti, gustosa anteprima della campagna prevista per novembre sono a cura di Jonas Akerlund e Dan Jackson.


Un altro nome esploso negli ultimi anni nelle classifiche si è concesso l’attività di testimonial, e qui l’asticella (almeno quella del prezzo) sale di parecchio: Sam Smith infatti sarà testimonial di Balenciaga per la prossima stagione. L’artista inglese (arrivato al successo con forme non proprio esili, ma che sta seguendo un allenamento che – basta seguirne su Instagram gli sviluppi – ha del prodigioso) si è concesso intanto tre scatti per la maison spagnola. #BALXSAMSMITH è l’hashtag della campagna, che è corredata anche da una clip promozionale la cui colonna sonora è curata dal producer Andy Stott.

Beyonce-black-gold-dress_lCambiamo un po’ genere e spostiamoci su un’artista che invece i vestiti.. ‘vorrebbe’ toglierseli. Ok Magazine è sicuro: Beyoncé è disposta a spogliarsi al cinema per vincere l’unica statuetta che le manca, l’Oscar.
La fonte ha infatti dichiarato che Mrs. Carter è disposta veramente a tutto per interpretare un ruolo ‘indimenticabile, che sorprenda tutti‘, dopo la magistrale interpretazione di Dreamgirls del 2006. Non necessariamente un blockbuster, ma anche una piccola produzione indipendente, che le permetta di sconfiggere la sua paura più grande: ‘Bey ha l’impressione di aver raggiunto la vetta, e dopo la vetta non ci sono altre strade che non siano il declino‘, avrebbe confidato la fonte.

Donatella Versace testimonial per Givenchy: primo scatto ufficiale

Che piaccia o no, Donatella Versace è un’icona del nostro tempo. E deve averlo capito anche l’amico Riccardo Tisci, italianissimo art director della maison Givenchy, che l’ha scelta come testimonial della nuova campagna stampa per collezione autunno/inverno 2015-2016.

La collaborazione – unica nel suo genere poiché vede una stilista supportare la concorrenza – era stata annunciata lo scorso aprile da un meraviglioso scatto, doppio ritratto di lei e Tisci, immortalato da Mert Alas e Marcus Piggott, che curano anche il primo scatto ufficiale, uscito oggi sull’Instagram di Givenchy. 

  

Moschino, Katy Perry nuova testimonial della linea Jeremy Scott (FOTO)

Il pazzesco Jeremy Scott colpisce ancora; dopo aver dato nuova linfa vitale al brand Moschino, aver vestito metà red carpet dell’ultimo anno, essere il protagonista del prossimo video di Madonna con le sue collezioni, il designer porta in boutique un’altra conquista. La nuova testimonial della sua collezione sarà la star mondiale Katy Perry: 

 Lo scatto, il primo della nuova campagna, è stato pubblicato sull’Instagram dello stilista ed è a cura di Inez e Vinhood e suggerisce che il filone che si intende seguire con questa collezione (nel dettaglio c’e un riferimento ad un patchwork di tessuti in denim) è quello che ha reso celebre Scott con Moschino è ancora prima con Adidas, ovvero quello squisitamente pop con incursioni di irresistibile trash.

Adidas per la comunità gay: ecco le Stan Smith Pride Edition

In tutto il mondo Giugno e il mese dei gay Pride e della rivendicazione dei diritti della comunità LGBT. E Adidas, da sempre attenta al sociale, ha annunciato sul proprio Instagram ufficiale l’arrivo di una edizione speciale di uno dei suoi prodotti di punta, le Stan Smith

Le scarpe dedicate al tennista, leggenda americana di metà anni ’60, usciranno in una versione limitata chiamata PRIDE PACK, con lacci rainbow, la soletta colorata e una speciale colorazione arcobaleno ai lati della tomaia.

  

Inarrivabile Cher: è la nuova testimonial per Marc Jacobs

70 anni e non sentirli. L’unica artista a presenziare nella classifica Billboard di cinque decadi diverse. 50 anni di carriera tra musica e cinema è uno status di icona inarrivabile della cultura pop: a Cherilyn Sarkisian LaPierre, sua maestà Cher, mancava solo un’incursione ufficiale nel mondo della moda. Sarà infatti la nuova testimonial per la griffe Marc Jacobs durante la collezione autunno/inverno 2016.

Dopo aver presenziato assieme sul pazzo red carpet del Met Gala, è stato proprio Marc Jacobs a ufficializzare la collaborazione sul proprio Instagram, con uno scatto di David Sims per la campagna ideata da Katie Grand:cher marc jacobs

Sguardo imbronciato, total black e set minimale sono gli ingredienti dello scatto, che rappresenta al meglio il clima gothic dark anni ’40 che segnerà il F/W16 di Jacobs.
Cher non è la prima artista non proprio teenager che posa per una grande maison: prima di lei Joan Didion per Céline e Joni Mitchell per Saint Laurent.