Heather Parisi: molto nemica, poco amatissima. Cronaca di un’insofferenza

Un giorno o l’altro te ne andrai! Muoviti Crilù che il tuo tempo vola via, diventa star nel tuo video!” cantava Heather Elizabeth Parisi nel 1984, durante la sigla di Fantastico 5.

Questa strofa, quasi come fosse una profezia, torna drammaticamente attuale se si leggono le dichiarazioni della biondissima showgirl alla vigilia di Nemica Amatissima, il two-women show dell’inverno di Rai 1 che la vedrà coinvolta in due serate evento (registrate, e in onda 2 e 3 dicembre) con Lorella Cuccarini. Atteggiamenti da diva o trovata pubblicitaria? Disinteresse reale o ansia da prestazione camuffata con modi intrattabili?

Non passa settimana in cui non arrivino stoccate, frecciate, polemiche e dichiarazioni al vetriolo riguardo il programma, il gruppo autoriale, i piani alti di Viale Mazzini e addirittura la collega di video Lorella. Facciamo un passo indietro e  con ordine rivediamo le tappe principali di questo travagliato percorso.

28 Giugno

Il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano, alla consueta presentazione dei palinsesti, annuncia fiero una grande novità: un varietà dal sapore anni ottanta che vedrà coinvolte due icone del piccolo schermo, Heather Parisi e Lorella Cuccarini. Cantanti, ballerini, attrici. Artiste complete e showgirl nell’accezione più classica del termine, che negli anni di grande successo di un genere sofferente come il varietà si sono sfidate a colpi di sigle e coreografie, alimentando le voci di una spietata rivalità. E ovviamente è la rivalità tra le due a tenere vivo lo show, che anche dal nome si preannuncia pungente: Nemica Amatissima. Applausi ed entusiasmo accolgono l’annuncio.

17 Agosto

Dopo le prime dichiarazioni della Cuccarini, che pochi giorni prima a Il Messaggero aveva rassicurato i fan annunciando con fermezza e convinzione:“Balleremo anche: certo, magari non come un tempo. Ma come potremmo star ferme? […] La nostra rivalità? Fu montata.” 

A prendere la parola però fu proprio la Parisi che dalle pagine del Messaggero spense gli entusiasmi:
“Così sicuri del mio ritorno in tv? Ho mille dubbi. Sincera, sincera, non ho ancora deciso. E, se torno, non sarà certo per ballare fingendo che gli anni non siano passati anche per me. […] Vedremo, per ora è fifty fifty.”

Quindi non solo una certa freddezza e distacco nei confronti del progetto, ma addirittura l’ipotesi di non accettare la proposta e far saltare l’intero show, annunciato in pompa magna alla presentazione dei palinsesti. Ovviamente non mancò la prima ‘stoccata’ alla nemica amatissima: “Siamo state rivali. […] Diciamo che tra di noi non è mai sbocciata una piena e totale complicità. Abbiamo visioni della vita, della nostra professione, della famiglia e in generale dei valori, distanti anni luce.”

Inoltre si lasciò andare in una riflessione sulla televisione attuale e sul suo rapporto col piccolo schermo: “La televisione non è mai stata per me una ragione di vita. In questi anni ho ricevuto un’infinita di richieste e delle più svariate, ma io sono molto difficile. La mia carriera mi consente di non dover dimostrare nulla”. A differenza di Lorella, Heather sembrava molto meno coinvolta nel progetto.

12 Ottobre

A meno di due mesi dallo show non si potè fare a meno di tornare a parlarne, con le dirette interessate. A rompere il silenzio estivo fu Heather, che in un’intervista esclusiva al settimanale Oggi si ‘sbottonò’ sul programma:

Lucio Presta è un inguaribile romantico, innamorato della televisione esattamente come me. Quando mi parlava di questo progetto lo faceva con entusiasmo, era davvero emozionato. Ma ho pensato: io sto bene così, chi me lo fa fare di rientrare in un ambiente così difficile come quello dello spettacolo? Mi hanno convinto i miei gemelli e i miei fan. Il mio è un atto d’amore nei confronti di chi ancora oggi mi segue e mi dimostra il suo affetto” Quindi il clima si distese e le acque si calmarono.

Ma non si fece in tempo a prendere un sospiro di sollievo che la minaccia di rinunciare al progetto tornò prepotente: “Ci saranno contenuti importanti, anche sociali. Vorrei lavorare contro alcuni pregiudizi ancora molto diffusi verso omosessualità, immigrazione e, in genere, nei confronti della diversità. Lorella muore dalla voglia di ballare, io voglio fare altro. Se mi si chiede di fare le stesse cose di 30 anni fa mi chiamo fuori“.

Il riferimento ad un loro vecchio alterco balza agli occhi immediatamente: nel giugno 2015 Lorella – da sempre icona gay – pubblicò un tweet contro la maternità surrogata. Non si fece attendere la risposta di Heather, che dalle pagine del suo sito tuonò contro la Cuccarini: ‘Che s’adda fa pe’ campa quando si lavora in Rai! Cara Lorella, tutti hanno diritto di avere un figlio perchè tutti hanno il diritto di amare! […]Non neghiamo agli altri ciò che noi abbiamo concesso a noi stesse”.

E come potrebbe mancare un’ulteriore frecciatina a alla ‘più amata dagli italiani’? Lorella pochi giorni prima aveva detto di ‘essere rimasta traumatizzata’ quando dietro le quinte di un programma la Heather non la salutò. ‘Le ricordo che dopo quella sera ci sono stati ben quattro programmi in cui abbiamo lavorato e ballato insieme. Lorella, se continui così ti si allungherà il naso come Pinocchio!” la risposta piccata della Disco Bambina.

21 Ottobre

Né interviste esclusive, né dichiarazioni ufficiali: questa volta la precisazione è affidata ad un veloce stato di Facebook, che sottolinea quanto già detto.
Pensare di danzare oggi anche solo lontanamente come facevo un tempo, è una follia. A 56 anni potrei essere solo la patetica controfigura di me stessa come ballerina. Chi nega questo non conosce la danza. Lorella la pensa diversamente e la rispetto. Ma io ho sempre detto che non avrei ballato, e non lo farò.” Lapidaria, breve, incisiva. Interviene nel merito della questione – ancora una volta – spegnendo gli entusiasmi dei fan.

23 Ottobre

A solamente due giorni dal laconico comunicato, arriva un piccolo capolavoro di insofferenza, direttamente dal suo seguitissimo blog personale.
Heather sciorina una lista sotto forma di pagella, dando i voti alle prime impressioni di questa esperienza, ormai in dirittura d’arrivo. Dopo i consueti ringraziamenti di rito a figli, famiglia, calore dei fan, si va al cuore del programma e dei preparativi, con toni un filo più distesi, ma non senza un retrogusto amaro che pervade l’intera lista, caratterizzata da un sapiente gioco di ‘carota e bastone’.

10 ai ballerini [diretti dall’”Amica’ Veronica Peparini] (‘Quasi quasi mi torna la voglia di ballare. Scherzo!)

8 a Lorella (!!!) (“Ammiro la sua dedizione. Peccato che c’è sempre da spostare la macchina”)

7 agli autori (“Sono i migliori sulla piazza! Ma mi viene il dubbio che il cuore batta solo dalla parte di Lory!”)

1 al social media manager della pagina Facebook di Nemica Amatissima (“Non riesco proprio a capire i loro post su di me!”)

0 ad un non meglio specificato convitato di pietra, presenza che aleggerebbe sui preparativi sin dall’inizio e che nessuno avrebbe avuto il coraggio di nominare per un’intera settimana.

Nel mezzo insofferenza generalizzata nei confronti della cucina italiana, del traffico romano, della scarsa velocità della rete internet, alle auto di servizio che a suo dire sono solo ‘Ducato ammaccate’ e non “i comodissimi 7 Seaters che impazzano ad Hong Kong”.

In attesa di nuove, gradevolissime dichiarazioni, non si può fare a meno di fermarsi a riflettere sul coinvolgimento della showgirl americana nei confronti dello show e su come questo generi affezione e interesse nel pubblico.Ballera? Non ballerà? Resta? Non resta? Lo show si farà? Una giostra di domande che non trova pace (sebbene ormai sia praticamente certo che lo show s’ha da fare).

A che pro manifestare un’insofferenza così grande? I più maligni potrebbero pensare ad una trovata pubblicitaria che mantenga alto l’hype nei confronti della trasmissione, altri paventano una reale ed inconciliabile differenza di punti di vista con la Cuccarini, altri ancora solamente un inaspettato modo di fare da diva della Parisi.
Qualunque sia la risposta è innegabile constatare un’aria di negatività che aleggia attorno allo show, che è comunque molto atteso da fan e addetti ai lavori e uno dei programmi di punta della nuova stagione della prima rete del servizio pubblico. Un filo in più di comprensione, ma sopratutto – anche se di facciata – un po’ più di coinvolgimento farebbe solo che bene ad autori (capitanati da Marco Salvati) e maestranze che lavorerebbero in un clima più disteso, ma anche ai telespettatori, che non meritano queste ‘catfight’ da ultime dive alla vigilia di un appuntamento atteso da quasi trent’anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...