#VMAStory: le 5 performance più belle di Britney Spears

Dopo la Top 5 riguardante Madonna, continua la rassegna sulle esibizione che hanno fatto la storia dei premi di MTV, raccontati in maniera monografica dalle interpreti più attive su quel palco.
E se lo scettro di regina dei VMAs e della Queen Ciccone, sul secondo gradino del podio non può che esserci la sua erede designata, l’ex fidanzatina d’America, la principessa del Pop Britney Spears.

5) Like A Virgin/Hollywood, 2003
Esibizione in parte sua, ma nella quale ha contribuito a creare quel clima di epicità che rende il live indimenticato dopo dodici anni precisi (è proprio oggi l’anniversario). Sposa sexy – omaggio a Madonna che con quell’outfit calcò il palco nel 1984 – assieme all’amica/rivale Christina Aguilera, Britney si rende protagonista del bacio lesbo più chiacchierato della storia del pop. Iconica.

4) Oops!.. I Did It Again/Satisfaction, 2000
Seconda esibizione per Britney ai VMAs, dove nel 2000 porta un medley composto dalla discutibile (I Can’t Get No) Satisfaction e dalla super hit Oops!.. I Did It Again. Un sobrio completo nero lascia il passo ad un succinto abito color carne che la vede effetto nudo sul palco. Se i contestatori trovano il gesto provocatorio per tutti gli altri non c’è dubbio: la lolita del pop sta lasciando il passo ad un sexy animale da palcoscenico.

3) Baby.. One More Time, 1999
Prima esibizione all’inizio della carriera: era il 1999 e Britney, accompagnata dagli *NSync, si esibisce in un medley della sua prima hit e Tearin’ Up My Heart della band di Justin Timberlake. Lo show vede l’ambientazione scolastica che ha reso celebre la clip di BOMT e una Britney che non risponde all’appello in classe, uscendo all’improvviso e deliziando i presenti con una coreografia di jacksoniana memoria. Per essere il primo grande live, il livello di epicità è altissimo.

2) Gimme More, 2007
Un’esibizione che porta con sé più della semplice performance: è il punto più basso della carriera della Spears, ingrassata, spaesata, goffa e ovviamente in playback contiene però la metafora dello showbiz che da ma sa anche togliere. Il risultato è assolutamente leggenda, nonostante le innumerevoli imperfezioni.

1) I’m A Slave For You, 2003
Decisamente l’esibizione più bella di Britney, dentro e fuori i VMAs. La Spears non è più la bambolina di fine anni ’90 ma una donna matura, una popstar sexy che sa provocare. L’ambientazione della giungla hot culmina con un frame che è storia: Britney avvolta da un enorme pitone albino, immagine allusiva che rimarrà incastonata per sempre nell’immagine globale di Britney Spears.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...