Gay Village non chiude i battenti: si parte il 19 Giugno con l’edizione 2014

Un errore di grafica, una svista nel layout, la diffusione rapidissima nei social: è bastato questo a gettare nel panico lo zoccolo duro di fan del Gay Village. Come mostra la foto in testa, l’annuncio dell’opening party non è stato separato dal ringraziamento per la scorsa stagione. Risultato? Sembrava che l’evento del 19 Giugno 2014 fosse un ‘one night only’ di addio.

Ma fortunatamente non sarà così: poco più di un mese e prenderà il via la tredicesima edizione di Gay Village, la kermesse romana dedicata alla comunità LGBT. Il 19 Giugno è quindi la data scelta per l’opening party, atteso da migliaia di romani non necessariamente gay; il grande circo del ‘Village’ infatti è da qualche anno un evento trasversale agli orientamenti sessuali, pure troppo secondo i puristi delle prime edizione indimenticate, quelle a Testaccio, che storcono il naso e boicottano la disco perché piena di ‘burini’. Che forse è anche vero che da due, tre anni il Gay Village abbia aperto ad un pubblico più vario, ma l’autoghettizzazione non va forse contro le istanze di tolleranza e apertura di cui la comunità gay italiana, e soprattutto quella romana invischiata nei giochi di potere delle associazioni, ha bisogno?

La location sarà per il settimo anno di fila il Parco Del Ninfeo, all’EUR, splendida cornice verde che ha saputo valorizzare i due palchi (commerciale e house) e i molti stand presenti ogni anni all’interno del Libero Stato. Tre serate previste come sempre, giovedì-venerdì-sabato, fino a metà settembre (salvo prolungamenti come l’anno scorso, che hanno spostato la chiusura addirittura ai primi di ottobre). Ancora poche notizie sulla nuova campagna pubblicitaria (presumibilmente si continuerà con il tema del ‘Libero Stato del Gay Village’ che tanto successo ha riscosso lo scorso anno), sulla direzione artistica, lo scorso anno assegnata a Vladimir Luxuria che salvo impegni televisivi (si vocifera possa essere l’inviata della nuova Isola dei Famosi targata Canale 5) potrebbe ricoprire di nuovo la carica di ‘prima cittadina’, e soprattutto il programma che vedrà sicuramente rassegne teatrali, concerti e ovviamente tante guest tra i DJ che andranno ad affiancare i resident provenienti dalle tre serate gay di roma: Gloss, Muccassassina e GIAM.

La speranza dei tanti fan dell’evento, soprattutto quelli dalla prima ora, siano prezzi piùdemocratici‘ dei quasi 20 euro del sabato sera e un ritorno alla centralità di temi puramente ‘rainbow’ sia nelle rassegne letterario-cinematografiche, che negli shop, che negli ospiti. Insomma, che Gay Village ritrovi la bussola e il suo orientamento originario piuttosto che restare ‘ubriaco’ dallo status di ‘disco dell’estate’ della Capitale, perché quando la ‘sensation’ del momento sarà un’altra (e storicamente il pubblico del panorama ‘disco’ romano è piuttosto volubile) il Village rischierà di dover redimersi e convincere un target deluso e tradito dalla sua isola felice.

L’appuntamento è quindi per Giovedì 19 Giugno, ore 20.30.

Annunci

Un pensiero riguardo “Gay Village non chiude i battenti: si parte il 19 Giugno con l’edizione 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...